line decor
line decor


I LIBRI
(bibliografia essenziale per un approccio sistematico al mondo dell'arte)

GLI INDISPENSABILI | APPROFONDIMENTI | LA FIGURA DELL'ARTISTA | L'ECONOMIA E L'ARTE | OPERE ECICLOPEDICHE

 

GLI INDISPENSABILI

Storia dell'arte del XX secolo

  • m. de micheli, Le avanguardie artistiche del Novecento, Feltrinelli.  È il testo fondamentale ed il più “didattico” attorno alle avanguardie storiche. L’autore è storico rigoroso e facondo attorno all'esordio delle avanguardie della prima metà del '900. 

  • w. benjamin, L’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica, Einaudi.  È il noto testo del famoso filosofo tedesco. Essenziale per capire tutto quanto parrebbe gratuito nell’arte contemporanea. Basti per tutto quella sua fulminante sintesi nel rispondere alla domanda: cos’è artistico oggi? «Tutto quanto così viene chiamato!».

  • g. dorfles, Ultime tendenze nell’arte di oggi, Feltrinelli. Avversario dichiarato di ogni forma d’arte figurativa tradizionale. Sostenitore convinto di tutti i movimenti d’avanguardia (anche i più estremi) dal dopoguerra ad oggi.

  • g.c. argan, L’arte moderna, Sansoni.  È il quarto volume che completa i tre manuali scolastici. Nell’edizione ora in commercio è ospitata un’integrazione di Achille Bonito Oliva. Si tratta di un’opera di denso approccio (quasi filosofico) all’arte contemporanea di un autore che la sostiene essendo ostile all’arte di figurazione tradizionale.

  • r. de fusco, Storia dell’arte contemporanea, Laterza. È l’alternativa ai testi di De Micheli e Dorfles, che ha il vantaggio di essere più aggiornato cronologicamente.

  • l. Vergine, L’arte in trincea, Skira. Saggio organizzato per voci sui movimenti artistici degli ultimi quarant’anni.

  • j. clair, Critica della modernità, Allemandi. Analisi critica della produzione artistica contemporanea di uno tra i più acuti osservatori e studiosi dei nostri giorni.

  • A. CRESPI, Ars Attack, Johan & Levi editore. Osservazioni radicali di un autorevole studioso che demistificano l'enfasi di cui gode l'arte contemporanea

 

 Storia dell'arte antica

  •  g.c. argan, La storia dell’arte, Sansoni.  Si tratta della fortunata edizione in tre volumi per i Licei Classici. È un testo di taglio parafilosofico e che forse è meglio comprensibile da chi la storia dell’arte la conosce già.

  • a. chastel, Storia dell’arte italiana, Laterza. È l’alternativa al testo precedente, meno filosofico e più didattico, scritto da uno dei maggiori storici dell’arte di fama europea.

  • a. hauser, Storia sociale dell’arte, Einaudi. È il testo più famoso del grande storico ungherese che osserva il rapporto tra società ed espressione artistica, riferendosi a quest’ultima in tutte le sue espressioni (pittura, scultura, architettura, letteratura, teatro, ecc.).

  • e. h. gombrich, La storia dell’arte raccontata, Leonardo Arte. L’autore è uno dei più impegnati e profondi storici dell’arte che qui è riuscito a realizzare un compendio storico con un linguaggio acutamente divulgativo.

  • f. caroli, La storia dell’arte raccontata, Electa. È l’alternativa al testo precedente.

TORNA ALL'INIZIO DELLA PAGINA

 

 

GLI APPROFONDIMENTI

Storia dell'arte del XX secolo

  • f. russoli  (a cura di), L’arte moderna, Fabbri.  È un’opera poderosa (15 volumi + 15 dossier) nella quale l’autore ha riunito i migliori storici e critici d’arte del mondo. È densa di immagini, il che, trattandosi d’arte, è quasi indispensabile. Inizia con gli impressionisti e si spinge fino agli anni ’80 del secolo scorso. Nei 15 dossier sono riuniti scritti, dichiarazioni, diari e quant’altro dei protagonisti dell’arte del ‘900. È probabile che sia esaurita questa edizione in 15 volumi e quindi si possa trovare sotto altra forma editoriale.

  • m. schapiro, L’arte moderna, Einaudi. È l’osservazione dell’arte del ‘900 fatta da uno degli storici dell’arte antica di altissima qualità, che qui ci offre il suo sguardo sul contemporaneo.

  • l. vergine, L’altra metà dell’avanguardia, Il Saggiatore. Un testo che ha accompagnato la mostra organizzata a Milano nel 1980 sulle artiste protagoniste o comprimarie dei movimenti di avanguardia del ‘900.

  • j. clair, De immundo, Abscondita. Considerazioni critiche del direttore del Museo Picasso di Parigi sui “prodotti” artistici contemporanei più sconcertanti.

  • f. gualdoni, Il trucco dell’avanguardia, Neri Pozza. Dopo una cronaca dei movimenti d’avanguardia contemporanea, l’autore sostiene una critica radicale dell’attuale sistema dell’arte.

  • a. dal lago e S. Giordano, Mercanti d'aura, Il Mulino. Rappresentazione limpida e persuasiva delle logiche culturali, sociali ed economiche dell'arte contemporanea. Molto critico nei confronti delle poetiche della tradizione figurativa.

 Storia dell'arte antica

  • j. burckhardt, La civiltà del Rinascimento in Italia, Sansoni. Rappresenta l’opera fondamentale del grande storico dell’arte svizzero, quasi “una  bibbia” sul Rinascimento.

  • b. cellini, Vita, Rizzoli. È l’autobiografia del grande orafo e scultore del manierismo italiano, ricca di spunti e informazioni sulla vita e sul sistema dell’arte nel XVI secolo in Italia. Gli storici contemporanei sostengono che sappiamo molto di più sull’arte del ‘500 da questo testo che non da tutti gli intellettuali di quel tempo.

  • f. antal, La pittura fiorentina, Einaudi. È l’opera più famosa di Antal frutto di decenni di lavoro e di ricerche. Studia il periodo dell’arte fiorentina da Giotto a Masaccio (quindi il nascere del Rinascimento) con inediti e approfonditi accostamenti e collegamenti all’economia, alla religione, all’organizzazione sociale e produttiva del sistema dell’arte nel periodo tra i più importanti della storia dell’arte occidentale.

  • l. venturi, Storia della critica d’arte, Einaudi. È il compendio più completo delle riflessioni degli intellettuali di tutti i tempi attorno all’arte. Il periodo considerato è vasto: dall’età classica al contemporaneo.

  • p. francastel, Studi di sociologia dell’arte, Rizzoli. È la risposta polemica alla Storia sociale dell’arte, di A. Hauser e alla Pittura fiorentina di Antal.

  • F. Bologna, L’incredulità di Caravaggio, Bollati Boringhieri. Rappresenta uno spaccato molto approfondito della pittura in Italia dopo la Controriforma.

  • d. formaggio, Arte, ISEDI. Approccio densamente filosofico alla storia dell’arte dall’antichità alla metà del ‘900.

  • f. zeri, Orto aperto, Longanesi. Considerazioni su celeberrime opere d’arte che rivelano aspetti nuovi e sorprendenti. Completa il saggio una serie di considerazioni sulla conservazione dei beni culturali. La prosa è quella decisa e chiara di uno dei massimi conoscitori della storia dell’arte.

  • v. i. stoichita, L’invenzione del quadro, Il Saggiatore. Osservazioni sulla produzione dei manufatti della pittura e sui suoi generi nel ‘500 e nel ‘600.

  • r. cassanelli (a cura di), La bottega dell’artista, Jaka Book. L’autore riunisce saggi di conoscitori di fama europea che offrono uno squarcio sul funzionamento delle botteghe di alcuni tra i maggiori artisti dal ‘300 alla fine del ‘500.

  • a. chastel, Arte e umanesimo a Firenze, Einaudi. Approfondito studio dell’età medicea con inedite aperture che sfrondano mitizzazioni attorno alla vicenda più importante nella storia dell’arte occidentale.

  • e.h. gombrich, Arte e illusione, Leonardo Arte. Un brillante testo di studio sulla psicologia della rappresentazione pittorica.

  • p. burke, Cultura e società nell’Italia del Rinascimento, Il Mulino. Originale saggio d’analisi sugli artisti, sui mecenati, sulla percezione del pubblico e su altro ancora, della grande e irripetibile fioritura artistica del Rinascimento.

TORNA ALL'INIZIO DELLA PAGINA

 

LA FIGURA DELL'ARTISTA

  • C.A. GALIMBERTI, Mogli, garzoni e amanti, Polistampa, Firenze 2011. L'amore e l'erotismo nella vita e nell'opera degli artisti del XVI secolo.

  • f. coarelli (a cura di), Artisti e artigiani in Grecia, Laterza. Sono qui riuniti gli scritti dei più grandi storici europei dell’arte classica, con particolarissima attenzione alla figura dell’artista nell’età classica (Atene e Roma), sia riguardo alla sua collocazione sociale che alla sua ricchezza economica.

  • r. e m. wittkower, Nati sotto Saturno, Einaudi.  Gustosissimo testo circa le curiosità attorno alle biografie degli artisti di tutti i tempi, con aneddoti e leggende. Il tutto rigorosamente riferito alla serietà delle fonti storiche.

  • g. vasari, Le vite..., (esistono diverse edizioni). È il famosissimo compendio dell’artista e letterato del ‘500, che comprende le vite degli artisti dal ‘200 al ‘500. L’edizione più completa è quella in 9 volumi edita da Sansoni a cura di G. Milanesi.

  • o. kurz, Falsi e falsari, Neri Pozza. Storico eccezionale che analizza il mondo della falsificazione dell’arte raccontandolo con un’esposizione davvero limpidissima. Testo informatissimo con vasta documentazione fotografica.

  • C. strinati, Il mestiere dell’artista, Sellerio. Masaccio il misterioso, Antonello e il suo doppio Zanetto, Pisanello pittore di favole, l’ordinato e convulso Botticelli, e così via da Giotto a Leonardo nella prosa accattivante di Strinati, responsabile del polo museale romano.

  • e. kris e o. kurz, La leggenda dell’artista, Bollati Boringhieri. Ricca documentazione aneddotica sulla figura dell’artista.

  • m. wackernagel, Il mondo degli artisti nel Rinascimento fiorentino, Carocci. Testo fondamentale per penetrare i rapporti tra artisti e la società in cui vissero. Dai committenti al funzionamento delle botteghe, dalla percezione pubblica dell’arte all’analisi dei fatti economici relitivi alla produzione artistica

  • R. MORSELLI, Vivere d'arte, Carocci. • Indagine su quanto guadagnavano gli artisti che vivevano in Italia tra Cinque e Settecento, quali le loro strategie per accaparrarsi le commissoni.

 

TORNA ALL'INIZIO DELLA PAGINA

 

 

L'ECONOMIA E L'ARTE

  • M. Grazioli e C.A. Galimberti, Creare, governare, dirigere. Evocazioni antiche per un paese che risorge, Alinari, Firenze 2015.

    k. teige, Il mercato dell’arte. L’arte tra capitalismo e rivoluzione, Einaudi. Artista e teorico dell’arte, profondo conoscitore dell’avanguardia europea tra le due guerre. Di convinta ispirazione marxista analizza il rapporto tra il sistema economico e culturale capitalista e quello sovietico (che oggi non c’è più, ma ha affascinato più di un’artista del XX secolo: Picasso si iscrisse al Partito comunista francese).

  • a. vollard, Ricordi di un mercante di quadri, Einaudi. È il testo autobiografico (forse un poco autocelebrativo) di un grande protagonista del mercato dell’arte di fine ‘800 che ha garantito il successo degli impressionisti.

  • c. herchenröder, Il mercato dell’arte, Bompiani. Storia e cifre del mercato della pittura, scultura e arti minori. Le grandi aste internazionali e le vendite più clamorose. Il ruolo dei periti, dei critici, dei falsari, delle gallerie, dei collezionisti e dei musei.

  • a. manfredi natalini e r. ungaro,  Investire nelle opere d’arte, UTET. Saggio sull’alternativa “artistica” al mercato azionario.

  • a. boime, Artisti e imprenditori, Bollati Boringhieri. Analisi dei rapporti economici tra artisti e collezionisti, editori, mercanti e imprenditori nel XIX secolo.

  • a. vettese, Investire in arte, Il Sole 24 ore. Saggio sulla produzione, la promozione ed il mercato dell’arte contemporanea. L’autrice è una fervente sostenitrice delle correnti più d’avanguardia del momento.

  • f. molfino e a. mottola molfino, Il possesso della bellezza, Allemandi. Saggio sul fenomeno dei collezionisti dal ‘600 ai giorni nostri.

TORNA ALL'INIZIO DELLA PAGINA

 

 

OPERE ENCICLOPEDICHE

  • g. previtali e f. zeri (a cura di), Storia dell’arte italiana, Einaudi. Ponderosa edizione in 13 volumi con la raccolta dei più prestigiosi storici dell’arte europei. I primi 4 volumi sono riflessioni generali sull’arte, sui metodi di approccio storico, sulla figura degli artisti, sulle implicazioni sociali e religiose e sulle ricerche spaziali e iconografiche. Seguono quindi 4 volumi “storici” dal medioevo al ‘900. Completano l’opera 5 volumi su alcuni temi particolari: disegno, illustrazione, fotografia, inchieste su centri minori, forme e modelli, momenti di architettura, conservazione, falso e restauro.

  • aa.vv., Enciclopedia Universale dell’Arte, De Agostini. È la “Treccani” della storia dell’arte. Gli autori sono tutti di prestigio internazionale. Davvero intelligente l’indice finale con le indicazioni tematiche per ricerche monografiche.

  • aa.VV., La pittura in Italia, Electa. Monumentale edizione (18 volumi) sulla pittura italiana dall’Alto Medioevo ad oggi, osservata per produzione regionale. Al termine di ogni secolo considerato sono ospitati saggi su questioni particolari della pittura (disegno, fotografia. tecniche, questioni sociali, ecc.) inerenti il periodo considerato.

  • aa.VV., La pittura in Europa, Electa. Complementare all’opera precedente (altri 19 volumi) con il compendio della produzione pittorica spagnola, francese, tedesca. inglese, russa e dei Paesi Bassi. Chiude l’edizione il dizionario biografico degli artisti.

  • aa.VV., Dizionario della pittura e dei pittori, Einaudi. Sei volumi con biografie degli artisti, correnti e tendenze, analisi dell'espressione pittorica delle varie regioni italiane e nazioni del mondo.

TORNA ALL'INIZIO DELLA PAGINA