© è consentito l'uso parziale di immagini e testi citando la fonte. Per altri utilizzi consultare l'autore

babboLetterina a Babbo Natale
(dicembre '12)

Caro Babbo Natale,
questa letterina non te la scrive un bimbo, ma un pittore adulto (che forse proprio perché artista è rimasto un fanciullo).

Ti chiedo di portare a tutti i pittori figurativi che ancora dipingono un pennello d’oro che serva solo per firmare le loro opere. Così che quel metallo attiri sempre più acquirenti.

Ti chiedo di portare a tutti i galleristi un sacchetto magico che, aprendolo, gli facciano venire la voglia di investire su pittori sconosciuti e di qualità.

Ti prego di portare ai critici una penna a forma di Bocca della Verità, affinché scrivano non solo in base alle mode di successo, ma sappiano anche riconoscere i prodotti scadenti o le bufale spesso spacciate per opere profondissime di arte contemporanea.

Ti prego di portare a tutti gli assessori alla cultura un poco di competenza e di sano giudizio, così eviteranno di favorire solo i soliti noti.

A tutti quelli che annegano pesci in formalina, quelli che appendono bimbi di plastica agli alberi, a quelli che invece dei muri imbrattano le tele con i medesimi scarabocchi, a quelli che imitano Duchamp e, dopo un secolo, continuano a chiamarsi avanguardie, porta pure del carbone. Spero che le miniere, su al Polo Nord, ti bastino.

 

torna alle "considerazioni" - oppure alla home page